FILTRO POLARIZZATORE

Perché è tra i più utilizzati e quali vantaggi porta

Il filtro polarizzatore è senza dubbio uno dei filtri più utilizzati in fotografia e per una semplicissima ragione: l’effetto che crea non è riproducibile in post produzione e toglie quindi molte problematiche in fase di scatto altrimenti impossibili o rielaborabili con molto spreco di tempo e fatica!

Tengo a dire che questo post non vuole scendere nei meriti tecnici, ma analizzare un filtro polarizzatore per capirne gli usi ed applicazioni possibili mostrandovi anche qualche esempio.

Per le mie prove ho utilizzato un 82mm Nano-X CPL Filter 18 Layer Multi Coated della  K&F Concept montato su un Sigma 24-105 linea Art + 6D

Filtro CPL K&F con confezione porta filtro

Filtro CPL K&F con confezione porta filtro

Il filtro è racchiuso in una scatola satinata di pregevole fattura (anche l’occhio vuole la sua parte) e con una gomma al suo interno che fa in modo che il filtro non si muova durante il trasporto e rischi quindi di rompersi o graffiarsi.
La struttura del filtro CPL è solida e ci si aspetta una lunga durata, la lente del filtro è in vetro (tedesco dalle diciture del venditore).

Il filtro si monta in pochi secondi avvitandolo alla filettatura presente su ogni obiettivo e il filtro stesso offre una filettatura alla quale applicare altri filtri come, ad esempio, degli ND o GND per realizzare degli effetti ancora più spettacolari grazie ai tempi di posa lunghi utilizzabili anche in pieno giorno!

La linea “slim” del filtro permette inoltre di evitare marcate vignettature quando si utilizzano grandangoli, il multistrato permette di ridurre i riflessi nell’obiettivo o fastidiosi ghost effect.

Ma a cosa serve nello specifico un filtro polarizzatore?

Un buon filtro infatti è in grado di:

  • ridurre la foschia
  • avere cieli con colori più saturi e contrastati
  • eliminare riflessi indesiderati all’interno della scena inquadrata
  • donare la trasparenza ad un corso d’acqua che altrimenti apparirebbe bianco o molto chiaro se illuminato dal sole

Dove lo uso?

Fantasia al potere!
Questo tipo di filtro è solitamente utilizzato per la fotografia paesaggistica, ma lo consiglio vivamente anche per lo still life, la street photography e perché no, il matrimonio (se avete un po’ di abilità manuale).

Per farvi capire la potenza di un polarizzatore, e devo dire che il CPL della K&F Concept è qualcosa di straordinario (al limite del miracoloso rispetto alla gran parte delle altre marche che ho utilizzato nella mia carriera), l’ho testato sia sui panorami, ma soprattutto in studio e sulle superfici riflettenti volendo vedere quanto riuscivo a “sfondare” un vetro o un’altra superficie riflettente!

Qui di fianco un esempio con il parabrezza della mia auto. Ecco perché parlavo di matrimonio…vi è mai capitato di vedere una sposa commossa arrivare in auto con il finestrino alzato e riuscire a fotografare solamente il riflesso del finestrino e qualche porzione di viso della sposa? Ecco, con un po’ di abilità e velocità questo filtro diventa il vostro miglior amico! 😉

Senza filtro CPL K&F ConceptCon filtro CPL K&F Concept

Le superfici riflettenti sono sempre una sfida per il fotografo e un filtro polarizzatore può quindi essere un grande alleato in sala posa.

Ho fatto un rapido test con una bottiglia di vetro e ruotando il filtro si può scegliere, ad esempio, se rendere la linea del flash più o meno marcata e presente sull’oggetto anche a seconda della decorazione del vetro, dell’etichetta (spesso fotografata a parte), di altri elementi da evidenziare o meno.

Il filtro che ho utilizzato, rispetto ad altri per cui la differenza era minima, risulta essere molto efficace e preciso in tutta l’area del fotogramma.

Non solo vetro, ma anche acciaio, plastica, gioielli nelle varie declinazioni di metallo e leghe. Questo significa che posso “sfondare” o vedere meglio le vetrine di un negozio, fotografare da subito al meglio un orologio da polso, un anello o un collier per un catalogo prodotti.
Non ultimo, polarizzando la luce, sarà più facile fotografare il fascio di luce emesso da lampade (cosa che mi capita spesso da fotografare) e lampadine anche led in generale!

OPINIONE sul filtro 82mm Nano-X CPL Filter 18 Layer Multi Coated

Personalmente ho trovato questo filtro potente e preciso, solido nei suoi circa 100g di peso, esteticamente bello cosa che non guasta quando ci si presenta come dei professionisti!
Il rapporto qualità prezzo è davvero alta, il prodotto è di ottima fattura che gli assicura anche una lunga durata nel tempo ed è un ottimo investimento se preferite passare più tempo a scattare piuttosto che a cercare di ricreare gli effetti che un filtro CPL vi permette semplicemente ruotando una ghiera!

Utilizzandolo sia in studio che in esterna ormai fa parte del mio corredo base che viene sempre via con me sia per lavoro che per piacere!

PLUS

  • robustezza
  • estetica
  • efficacia
  • prezzo

Per ulteriori caratteristiche tecniche e costruttive vi lascio il link al sito del costruttore –>QUI<–

Se avete domande lasciate pure un commento, sarò felice di rispondere alle vostre curiosità!

Lo sai?

Fino al 31.12.2018 su Amazon hai un 80% di sconto sui prodotti K&F Concept con il codice RWNXYEBJ
–> https://www.amazon.it/gp/product/B07FL2KSQH <–

Se ti interessa il filtro CPL usato in questo articolo –> CLICCA QUI <–

Approfittane subito per divertirti nel fare il fotografo e pensare solo alla fotografia!